Alla scoperta del MENU per TUTTI ( perché redatto con EasyReading Font Dyslexia Friendly )

Oggi parliamo di

TORTA GRADELA

Storia: così la chiamava la nonna paterna della nostra cuoca Melavigliosa: nonna Olga era originaria del bellunese e aveva lavorato come cuoca per l’ingegnere Lanzerotti. Il nome deriva dalle strisce che la decorano in superficie e formano un disegno simile ad una grata.

Ingredienti: farina, burro fresco, uova di Amblar, zucchero a velo, lievito e confettura di frutta dell’orto-prato di nonno Antonio.

Preparazione: si prepara l’impasto con tutti gli ingredienti ( tranne la confettura ), si stende l’impasto ottenuto, si mette la confettura e le gradele; la cottura avviene in forno a 180 gradi per circa mezz’ora.

Ideale dolce di fine pasto dal sapore rustico ( con un calice di Moscato dolce diventa sublime ), ma anche per una colazione golosa o una merenda di sostanza.

Puoi gustarla da noi appena si potrà oppure ordinarla da asporto anche adesso!

Buon appetito da Melavigliosa e Davide.

Share This