Una lettura adatta al momento che viviamo in questi giorni!

“Mi ricordo una dolcissima infermiera, coperta integralmente dal camice di sala operatoria e da una mascherina, dalla quale si vedevano solo gli occhi. Uno sguardo che lasciava trapelare paura e sofferenza nell’accudire Giovanni. Le dissi: ‘Prova a sorridere…’. Appena gli occhi svelarono il sorriso, Giovanni lo incrociò e immediatamente si calmò, per farsi fare, come sempre, tutto quello che era necessario.” Sorridere è sempre la scelta migliore; donare a tutti la forza di Dottor Sorriso – alias Giovanni – è la nostra speranza. Non rinunciamo a cercare in ogni esperienza dolorosa tutto quello che c’è di bello, di buono, di eccezionale, perché c’è sempre: siamo noi che spesso non riusciamo a comprenderlo o a leggerlo fra le righe, ma c’è. Un libro può vedere la luce attraverso l’apporto di tante persone: tutto può nascere da un sorriso, uno sguardo, una comunione profonda che porta a dire un “sì” e a trasmettere con quel “sì” un progetto, non solamente editoriale, ma di vita. Un progetto da condividere per far conoscere una storia vera e aiutare Giovanni, e altri bambini come lui affetti da E.B. (Epidermolisi Bollosa), tramite il ricavato delle vendite del libro. #cosebuone1998

Share This